Agesci Emilia Romanga

Home » Succede in Agesci

Giornata della Memoria 2011

1 febbraio 2011

Il 19 marzo si terrà a Potenza la XVI Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie, un evento nazionale promosso da “LIBERA, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, in collaborazione con “Avviso Pubblico”, evento cui l’Agesci aderisce in quanto una delle associazioni fondatrici di Libera.
La giornata viene simbolicamente celebrata ogni anno il 21 marzo, primo giorno di primavera, come segno di speranza e rinascita in una società dove alla illegalità e alla mafia, siano contrapposte legalità e giustizia sociale.
Anche quest’anno si è scelto di anticipare la data al sabato 19 marzo, per favorire la partecipazione.
Lo slogan di quest’anno è stato scelto per dire a ciascuno di noi che in questa Regione vi è molta gente che vuole rendere visibile “la luce che sorge” perché intende restare fedele al significato profondo della stessa parola Basilicata, che viene dalla radice greca “basilicos”o “basileus”, letteralmente “re”, “signore”: signori, dunque, protagonisti, attori e non comparse nella storia di questa regione.
Ritrovarsi il 19 marzo in Basilicata, quindi, per dirci ancora una volta che il contrasto alle mafie e a tutta la loro complessità significa andare oltre i luoghi comuni, significa scendere nelle profondità delle vicende, attraversare le apparenze, travalicare i confini delle frasi fatte, e che ci sono terre – come appunto questa – che ci aiutano a capire che l’impegno antimafia prima ancora che denuncia delle organizzazioni criminali è annuncio di un nuovo modo di partecipazione alla vita del Paese.
Significa essere protagonisti del cambiamento, essere cittadini attivi che si contrappongono in maniera alternativa e nella pratica quotidiana al potere della corruzione.
È impegno, attraverso la corresponsabilità di tutti e di ciascuno, nell’edificazione di modelli culturali in antitesi con quelle logiche clientelari e quei patti sottobanco che sono invece terreno fertile di una mafiosità di sistema prima ancora che degli stessi clan
La legalità per la legalità non basta, non è assolutamente sufficiente, ed è nostro dovere di cristiani e di scout, discernere la legge giusta dalla legge ingiusta.
È importante arrivare all’evento avendo compiuto un cammino di preparazione, un’attività, con i nostri Gruppi ma che sia anche occasione per mettersi in rete con altre realtà sul territorio che condividono questi nostri ideali, facendoci magari noi stessi promotori di questa rete.
È anche importante inviare quanto prima la vostra scheda di iscrizione, ricordiamo che la scheda di iscrizione va inviata esclusivamente alla nostra segreteria area metodo all’indirizzo metodo@agesci.it, sarà poi cura della nostra segreteria inoltrare le schede di iscrizione alla
segreteria organizzativa di Libera. Non inviate quindi schede doppie! La scheda di iscrizione dell’Agesci sostituisce quella preparata da Libera, e va inviata in qualsiasi caso, anche se non si richiede nessun supporto logistico e anche se si partecipa solo al corteo del sabato mattina.

I libri che ti consigliamo