Agesci Emilia Romanga

Home » Organizzazione

Prima di partire per un lungo campo…

1 luglio 2011

In vista delle prossime vacanze di branco / cerchio, campi estivi e route hai preparato tutto? Non stiamo parlando di zaino, giochi, uscite e quant’altro, ma di dare uno sguardo a quei piccoli adempimenti burocratici che ti potranno far passare un campo scout con maggiore serenità. Leggi il nostro decalogo.

  1. Come capo scout hai responsabilità giuridiche al campo e nelle attività? Si, e qui scarichi un bel manuale che te le spiega
  2. Scheda di partecipazione e schede sanitarie: è sempre meglio farsi compilare una scheda di partecipazione (scarica modello) dai genitori ed avere, per i campi effettuati in altre Regioni, le schede sanitarie dei ragazzi (meglio se anche quelle dei Capi e degli R/S in servizio). Leggi l’articolo dedicato.
  3. Assicurazioni per il campo: hai dei cambusieri non censiti in Agesci? E’ necessario fare col dovuto anticipo l’assicurazione ospiti. Scarica il modulo qui
  4. Accensione fuochi: leggi l’articolo dedicato e informati dalle autorità locali (enti parco, guardie forestali, comunità montane, etc.) di eventuali disposizioni specifiche che vietino o limitino l’accensione dei fuochi.
  5. Formazione alimentaristi: leggi l’articolo dedicato e assicurati che almeno uno dei cambusieri si in possesso della prescritta formazione.
  6. L’eventuale casa che ti ospiterà ha gli impianti a norma di legge? E’ importante che lo siano, anche per eventuali incidenti che possono capitare e ai fini assicurativi. Informati dal gestore dell’immobile.
  7. Al campo: se un ragazzo si fa male? Memorizzati il numero 800.292999 sul cellulare: devi chiamarlo in caso di emergenza per attivare l’assistenza (invio medico, trasporto in ambulanza, rientro sanitario, soccorso alpino, informazioni mediche e farmaceutiche telefoniche, ricerca di Centri Ospedalieri e Centri diagnostici privati, ecc.); informati subito (tu o il tuo capogruppo) su come e cosa comunicare all’assicurazione dell’Agesci. Scarica la guida qui
  8. Al campo: possiamo comunicare via radio? Leggi l’articolo dedicato
  9. Al campo: cosa fare se qualcuno è punto da una zecca? Leggi l’articolo dedicato
  10. Alla fine del campo: come pagare? Ricorda che l’art. 49 del D.Lgs. 21-11-2007 n. 231 vieta il trasferimento di denaro contante effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, quando il valore oggetto di trasferimento è complessivamente pari o superiore a 1.000 euro. In altri termini:
    •    per ogni operazione fino a 999,99 euro è possibile pagare in contanti;
    •    per somme superiori è necessario optare per mezzi di pagamento cosiddetti tracciabili (bancomat, carte di credito, bonifici, assegni circolari). Un prerequisito è che il gestore della casa o del terreno abbia un conto corrente. Inoltre, questi pagamenti dovrebbero provenire da un conto corrente o da una carta intestati al Gruppo e non ad una persona fisica: segnaliamo che al momento l’unica carta-conto a noi nota che sia intestabile ad una persona giuridica come un Gruppo AGESCI è la Superflash di Intesa San Paolo.
I libri che ti consigliamo